NAPOLI, 15 GIU – “Il costo medio dei premi RC Auto in Italia resta superiore di 150 euro superiore rispetto alla media UE: solo in Italia le compagnie assicurative fanno utili sulla responsabilità civile”. Così dichiara il deputato Leonardo Impegno dopo la relazione dell’Ivass. “Con i dati del 2015, presentati oggi, è evidente e chiaro, come confermato dal presidente Ivass Salvatore Rossi, che il mercato RC Auto si stia allineando alla media europea. Ma non basta: dobbiamo continuare a lavorare per combattere la lotta alle frodi, la tassazione eccessiva e indiscriminata e la concorrenza tra le compagnie assicurative. L’obiettivo primario è certamente ridurre uno dei costi più elevati che i cittadini italiani e meridionali sopportano. Resta invariato, infatti, al momento, il peso insostenibile del divario dei prezzi tra le varie aree geografiche, con il maggior danno per la Campania. È necessario affrontare seriamente il tema degli automobilisti che vengono enormemente penalizzati per il solo fatto di abitare in un determinato luogo del paese. Il Senato, proprio in questi giorni, avrà l’opportunità di eliminare questa ingiustizia e rendere il sistema assicurativo più efficiente. Sarebbe un grave errore per il Governo – conclude Impegno – non sostenere al Senato la norma che consente di scovare i furbi, premiare i virtuosi e quindi abbassare le tariffe dove sono troppo alte”.

 

COM-PO/BOMS44 QBXO