“Cari senatori, da ora in poi aprite gli occhi perché i cittadini guardano come votate”. Così il deputato Leonardo Impegno, componente della X Commissione Affari produttivi della Camera ieri in conferenza stampa congiunta con la collega Assunta Tartaglione, segretario regionale del Pd sul tema Rc Auto.
“Il mio è un appello a tutti i senatori meridionali perché venga approvata una norma già approvata a stragrande maggioranza alla Camera, proprio come è stata licenziata a Montecitorio e non modificata a Palazzo Madama. Il nostro lavoro alla Camera portava dritti verso una Tariffa Italia, equa e giusta per i napoletani. Al Senato, invece, ci hanno voltato le spalle. Ed è stata soppressa la nostra norma che premia i cittadini onesti e virtuosi ovunque e quindi soprattutto a Napoli e al Sud: prevedeva che per 5 anni un automobilista che non avesse compiuto incidenti e avesse installato la scatola nera pagasse la tariffa che veniva fuori dalla miglior media d’Italia.
Ora al Senato la legge rischia di essere stravolta perché stanno proponendo di applicare soltanto degli sconti generici. Noi del Pd, ma anche tutte le forze politiche, come Scelta civica o Ncd, che hanno approvato questa norma alla Camera, dobbiamo tutti spiegare perché la stiamo abbandonando al Senato. Questa che si sta per perpetrare è una vera truffa nei confronti dei cittadini meridionali che con l’articolo 7 del Ddl Concorrenza avrebbero visto abbassarsi le tariffe assicurative onerose alle quali da anni sono sottoposti. Ma che anziché pagare una tariffa che risulta dalla miglior media pagheranno invece un semplice sconto.
Siamo andati nelle commissioni e dal Governo per far sostenere questa nostra battaglia di civiltà. E abbiamo raccolto firme per anni. Un duro lavoro portato avanti notte e giorno da me e da tutti quelli che mi hanno seguito, che rischia di andare in malora. E che porta all’ingiustizia, non più sopportabile di vedere che un cittadino del Sud, paghi ancora 3-4 volte in più rispetto a un altro cittadino italiano solo perché magari abita Napoli, nonostante abbia un comportamento virtuoso, non faccia incidenti o usi poco la macchina. Non tutto è perso però. Ringraziando il senatore Cuomo per la sua vicinanza, è stato presentato un emendamento dal senatore Romano che ricopia integralmente il nostro articolo bocciato a Palazzo Madama dopo essere passato a Montecitorio, che è stato presentato come subemendamento. Faremo una verifica, prima al Senato e poi di nuovo alla Camera, dove se la legge dovesse arrivare stravolta io non lo voterò. Non voglio essere protagonista di una farsa che allontana i cittadini dalla politica”.
“Questa sarà una settimana decisiva – ha spiega il segretario regionale del Pd Campania, Assunta Tartaglione – durante la quale continueremo a lavorare per questa battaglia di civiltà ed equità che non riguarda solo la Campania, ma tutto il Sud. Il Governo nazionale ha dimostrato grande attenzione nei confronti del Mezzogiorno e su questo tema ha l’opportunità di confermare quanto di buono è stato fatto finora”.